Spot ENI: analizziamo i suoi scopi

Spot Eni 30%: analisi critica

I 24 consigli per risparmiare tutti sono buoni. Con questa campagna pubblicitaria credo che ENI cerchi di associare il suo nome a cose buone come il risparmio (energetico, ecologico, economico) e di portare gente sul suo sito.

...Ninna nanna... ninna oh...
Analizzando lo spot dall'inizio si vede una natura selvaggia e inquieta: rappresentazione dei problemi climatici e ambientali del mondo che preoccupano i grandi. Se ci fate caso e' la stessa partenza dello spot dell'ENEL (di energia ce ne era troppa) che riassume un problema sentito dalla gente e prepara l'ascoltatore a ricevere la soluzione a quel problema preparata dal venditore.

...questo mondo a chi lo do...
Proseguendo si capisce che la voce che canta appartiene ad una bambina (innocenza, futuro, bellezza, ...) che canta una ninna nanna. Io lo interpreto come mi dicesse "prendersi cura della Terra e' un gioco da bambini" e infatti i consigli contenuti nel sito dell'ENI sono semplici come cambiare una lampadina.
A parte il fatto che vorrei con tutto il cuore che fosse vero, ma so che purtroppo non e' così... perché l"ENI spende così tanti soldi per pubblicizzare il risparmio energetico?
In realtà non lo pubblicizza, o almeno non in TV.

Quello che fa e' pubblicizzare il proprio marchio e associarlo a cose belle, buone e giuste in modo che la gente, quando pensa ad "ENI", ricordi una ninna nanna, i giochi d'infanzia, i prati fioriti e il risparmio economico. Non le cose che legge sui giornali, in bianco e nero, sulle politiche aziendali della società (che so, il gas flaring nel Delta del Niger, tanto per dirne una...).

...lo darò all'uomo nero che lo tiene un mese intero...
Questo la bambina non lo canta, lo metto io per continuare il discorso. ENI non dice in TV come fare a risparmiare i 1600 euro all'anno che promette, ma dice "venite a visitare il nostro sito internet". Si tratta di mettere un pezzetto di formaggio (buono e profumato) proprio lì dove volete che vada il topolino.

Leggo su Tutto Consumatori che se gli italiani seguissero i consigli (dati da ENI, dalle associazioni ambientaliste e, per chi ne dispone, anche dal buon senso), si potrebbero risparmiare 16 miliardi di tonnellate equivalenti di petrolio l’anno, oltre il 10 % dei consumi di energia del Paese, ovvero evitare l’emissione di oltre 50 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Concludendo: lo spot dice solo "consumare meglio, guadagnarci tutti" e va bene, ma fatemi aggiungere "non aver paura di dimenticare acceso il cervello".

Se (proprio-proprio-proprio) volete rivedere lo spot, andate sul sito dell'ENI

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: