La donna che parlava ai ghiacciai

L’artista inglese Katie Paterson ha inserito un microfono resistente all’acqua e alle alte temperature alla base del più grande ghiacciaio d’Europa, collegato ad un telefono che tra il 12 e il 13 giugno era possibile contattare per ascoltare il particolarissimo suono del ghiacciaio, che va sciogliendosi.L’installazione chiamava Vatnajokull (the sound of)”, ed è anche possibile


L’artista inglese Katie Paterson ha inserito un microfono resistente all’acqua e alle alte temperature alla base del più grande ghiacciaio d’Europa, collegato ad un telefono che tra il 12 e il 13 giugno era possibile contattare per ascoltare il particolarissimo suono del ghiacciaio, che va sciogliendosi.

L’installazione chiamava Vatnajokull (the sound of)”, ed è anche possibile seguire un estratto da una telefonata al ghiacciaio.

Via | Neatorama.com

Ultime notizie su Informazione

Notizie di attualita'

Tutto su Informazione →