A fuoco fabbrica di collanti: sprigionata nube tossica

Incendio alla Rindi di Signa, fiamme intossicantiStamani all'alba ha preso fuoco - per cause non ancora accertate - una fabbrica di collanti chimici di Signa (in provincia di Firenze): la Rindi. Le fiamme hanno divampato per più di 12 ore e ci sono volute ben 8 squadre di Vigili del Fuoco per placare l'incendio.

2'000 metri quadri su 5'000 del capannone della Rindi sono stati rasi al suolo, mentre ciò che rimane è crollato. Come per l'incendio della Dè Longhi a Treviso, il problema è la nube tossica sprigionata dai collanti. Nella parte andata a fuoco, erano infatti presenti semilavorati e materie prime, solventi compresi.

I tecnici dell'ARPAT, l'agenzia toscana per l'ambiente, hanno accertato che i fumi sono di natura intossicante (ma dai?!), ma non hanno rilevato alcuna emergenza per le persone presenti nelle zone limitrofe. Su Toscana TV si legge infatti che le fabbriche intorno alla Rindi hanno continuato a svolgere regolarmente il proprio lavoro, "anche se a finestre chiuse" (menomale!).

L'ARPAT ha anche consegnato al comune di Lastra i rilevamenti effettuati sulle acque utilizzate per spegnere l'incendio, che potrebbero intaccare l'acquedotto che serve circa 4'000 persone. Non sappiamo però quali siano i risultati di queste analisi.

Via | Toscana TV

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: