Bike sharing alla francese

biciclette in affitto a Parigi. foto jan_paris75Un lettore (Pierre-Yves) ci racconta come funziona il bike sharing dall'altra parte delle Alpi.

Le due più grandi città della Francia (Parigi e Lione) promuovono l'uso della bicicletta e forniscono tutto, quasi gratis

Visto che non hanno la versione in Italiano sui loro siti, mo' vi spiego come funziona:

  1. prendi l'abbonamento 30euro per l'anno (che non e' molto per una bici a norma di circolazione: gomme, freni, luci e campanello a posto a quindi sicura) anche perché quando uno usa la propria bici (come me), tra gomme bucate, cavi di freno e altre manutenzione, spende più o meno quei 30 euro ... e anche molto di più in caso di furto),


  2. metti la tua scheda personale nel lettore collegato ad una delle rastrelliere sparse per tutta la città (circa una ogni 300 metri) e si libera una bici,
  3. prendi la tua bici e giri dove vuoi (p.e. vai da casa al negozio dove fai la spesa, hai un appuntamento in centro e i mezzi sono affollati, ecc)
  4. riagganci la bici su un'altra rastelliera entro 30 minuti (facciamo 29 per essere tranquilli), non ti costa nulla. Se la riagganci oltre i 30minuti, ti costa 0.5 o 1 euro.
    (e non dite che 30min sono pochi... fate la prova! se ne percorre di distanza in città in 30 min.
    Io abito Torino e in 30 min con la mia bici scassa con luce
    scadente e un freno da aggiustare riesco a percorrere via Roma, via Po e via Garibaldi, senza sudare anche d'agosto, in meno di 30 min
  5. dopo la tua spesa prendi un'altra bici... e se la riagganci prima di 30 minuti... non ti costa!
  6. se abiti in cima ad una costa e devi risalire, se piove, se hai troppe borse, se non hai voglia, se hai un imprevisto ecc.. non hai il problema di abbandonare la tua bici per strada per la notte, prendi i mezzi: quelli del servizi bici
    ricaricano le rastrelliere durante la notte (e' quello che succede a Lione: quelli che abitano a Croix-Rousse svuotano le rastrelliere la mattina per andare in ufficio e risalgono a casa con la metropolitana.)

Spero che presto vedremo delle iniziative del genere dappertutto!

» Lione usa il sistema "velov" da ormai 3 anni.
» Parigi lo sta sperimentando da quest'anno e si chiama "velib"

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: