Orde di cinghiali e branchi di lupi

Coldiretti denuncia i danni da fauna selvatica. foto emerald isle druidColdiretti sta seminando panico ecologico-climatico in Italia: "branchi di lupi e orde di cinghiali guidati da animali fino ad oltre 150 chili di peso stanno “invadendo” in molte regioni del paese campi coltivati, centri abitati e strade dove rappresentano un grave pericolo per gli incidenti." Questo e' uno dei loro ultimi comunicati.

L'attacco continua dipingendo l'emergenza, proclamando lo stato d'assedio e puntando il dito verso i colpevoli: "sono soprattutto le aziende agricole che si trovano ai margini o all'interno di zone protette, parchi ed aree naturali dove gli imprenditori agricoli corrono seri pericoli per la loro incolumità."

Adesso, quello che secondo me la Coldiretti vuole e' attenzione e soldi per ripagare i danni subiti dalle culture. Quello che dice per ottenere questo scopo e' che gli agricoltori sono in pericolo (grave pericolo fisico) per colpa degli animali selvatici.
Poi cerca alleati disinteressati, dicendo che sono in grave pericolo anche gli automobilisti.
Infine cerca di identificare dei nemici: le forze della natura ostile "Anche per effetto del cambiamento del clima con la conseguente maggiore disponibilità di cibo si è verificata quest'anno una proliferazione di animali selvatici" e non potendo rivalersi politicamente sul cielo, i colpevoli sono i parchi che proteggono gli animali.

Se la Coldiretti ritiene di aver bisogno di soldi pubblici, lo dica chiaramente e chi di dovere valuterà il da farsi. Se la Coldiretti registra o ipotizza danni economici, li quantifichi. Esistono dei fondi appositi per ripagare i danni alle coltivazioni avuti per colpa dei selvatici Ma, per favore, non gridi al lupo, al lupo alimentando le paure degli automobilisti. Se gli incidenti con i selvatici dovessero aumentare davvero, saranno gli automobilisti, le assicurazioni, gli enti che rimborsano gli automobilisti ad averne un danno. Non la Coldiretti.

Via | Coldiretti

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: