Appello per i cavallini della Giara, a rischio a causa della siccità

cavalli
La recente siccità prolungata – eccettuate le ultime ore – sta devastando le nostre regioni. In Sardegna l’emergenza è urlata dai cavallini della Giara che rischiano di morire di una specie che, pur contando appena 700 esemplari non è inserita neppure nella lista della IUCN per le specie a rischio. Si tratta di esemplari con un’altezza media al garrese di 120 cm, ma dal carattere indomito nonostante le piccole dimensioni, che vivono allo stato brado nell’altopiano della Giara, in Sardegna.

In queste ore, la stampa locale sta lanciando un forte allarme a cui la Rete sta rispondendo prontamente. Ecoblog non poteva restare a guardare. I cavallini – riportano fonti sarde – a causa della siccità scavano la terra col muso come i cinghiali. Il cibo è poco e conteso con i bovini e gli ovini allevati nella zona. Una guerra tra poveri che richiede misure urgenti.

Questa mattina, l’assessore regionale all’Agricoltura Oscar Cherchi e il governatore Cappellacci hanno promesso che faranno il possibile per preservare questi animali. Ma ora, forse, è essenziale che la tempesta di mail che nei due giorni precedenti ha manifestato solidarietà verso i cavallini della Giara arrivi a tutti i politici italiani, non solo a quelli sardi. E’ questo il senso di un appello lanciato dal giornale Casteddu Online perché l’attenzione dei nostri politici non sia rivolata solo alle - pur importanti - questioni economiche.

Via | Casteddu online

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail