Taxi-bici a Madrid

Stand di bici-taxi Mi ricordano i risciò di Calcutta, ma il contesto sociale e funzionale dei Trixi di Madrid è diverso. Biciclette che fungono da taxi per le brevi distanze nella capitale spagnola. Il tassista pedala, ma senza faticare troppo perchè aiutato da un motore elettrico che porterà in giro per la città turisti che potranno così ammirare le strade madrilene all’aria aperta e senza inquinare. Ma anche cittadini che devono spostarsi per i motivi più disparati. Già lanciato a Barcellona questo partirà a Madrid da luglio. La bici-taxi ha un telaio in alluminio e la carrozzeria in polietilene riciclabile e, grazie a un peso di circa 150 chili, può portare al massimo tre persone compreso il tassista.

L’arrivo di Trixis, prodotto dall’omonima impresa, a Madrid non si sta però rivelando cosa facile: la polizia locale ha multato la società proprio nel giorno della sua presentazione di lancio a Puerta del Sol per una banale non richiesta dell’autorizzazione per la celebrare l’evento. A mettere i bastoni tra le ruote di queste bici ci si sono messi anche i tassisti secondo i quali “il servizio è illegale perché non rispetta le norme di sicurezza stradale”. Inoltre non sono immatricolati come i taxi e chiedono tariffe maggiori di quelle di un taxi. Paura della concorrenza o sincera preoccupazione per l’incolumità dei passeggeri di questi Trixi spagnoli?

» Los «Trixis» llegan a Madrid – La razon
» El 'trixi' de moda - Madridiario

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: