Cambiamenti climatici: per ogni grado in più, la mortalità crescerà del 3%

sole caldoCon i cambiamenti climatici non solo gli alberi fioriscono prima e i ghiacciai si sciolgono, ma anche il corpo di noi uomini è vittima del cambiamento. Le ondate di caldo sono dannose per la nostra salute, basti pensare all’alta mortalità di anziani in prossimità dell’estate. Un numero preciso sulla correlazione tra caldo e salute ce lo da il rapporto Oms- Apat, presentato oggi a Roma, sui cambiamenti climatici e salute in Italia: per ogni grado di aumento di temperatura, la mortalità della popolazione crescerà in media del 3%.

I pericoli per la nostra salute vengono da più parti. Dall’aria innanzitutto: l’aumento di ozono causerà più malattie respiratorie. Dal cibo: la conservazione degli alimenti dovrà tenere in considerazione le temperature più alte per evitare il rischio di salmonella. Dalla terra: per le inondazioni e frane. Dagli alberi: la maggiore diffusione di allergie che potrebbe essere causata dalle fioriture anticipate. Una vera ribellione della natura direi!

E ad oggi a che punto siamo? Negli ultimi cento anni la temperatura in Italia è salita in media di 0,8 gradi, le precipitazioni sono scese del 14% ed è aumentato il numero delle giornate calde (+14%), ovvero quelle con una temperatura superiore a 25 gradi. Reduci dalla primavera più calda degli ultimi duecento anni e dall’allarme siccità, dovremo attrezzarci a questi nuovi climi. Rimuovere il problema alla base con la lotta ai cambiamenti climatici, ma anche imparare ad osservare i cambiamenti della natura intorno a noi e le reazioni del nostro corpo. E sono cose che vanno fatte adesso, come ci fa capire chiaramente Roberto Bertolini, direttore del progrramma speciale salute e ambiente dell’Oms Europa: “Oggi sperimentiamo in scala minore ciò che accadrà in futuro. Dopo anni di ricercaabbiamo un maggiore e più affidabile insieme di conoscenzePer far fronte ad un ambiente che cambia, l’approccio deve essere propositivo, non reattivo e deve essere adesso”.

» Corriere.it
» Help Consumatori
» La Nuova Ecologia

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: