Borselli scozzesi di pelo protetto

La pelliccia usata tradizionalmente per confezionare gli sporran, i borselli che gli scozzesi portano sopra il kilt, appartiene a specie protette: tassi e otarie. Visto che l’Unione Europea protegge queste specie e ostacola il commercio delle loro pellicce, i tradizionali costumi scozzesi sono dotati di un certificato di garanzia ecologico.Il certificato dovrebbe garantire che il


La pelliccia usata tradizionalmente per confezionare gli sporran, i borselli che gli scozzesi portano sopra il kilt, appartiene a specie protette: tassi e otarie. Visto che l’Unione Europea protegge queste specie e ostacola il commercio delle loro pellicce, i tradizionali costumi scozzesi sono dotati di un certificato di garanzia ecologico.

Il certificato dovrebbe garantire che il primo proprietario della pelliccia (l’animale) veniva da un allevamento o era stato cacciato legalmente (ovvero entro le quote stabilite per non sterminare le popolazioni naturali). La legge scozzese entrata in vigore domenica scorsa obbliga tutti i proprietari di oggetti ricavati da specie protette, uccise dopo il 1994, a denunciarne il possesso. Gli oggetti ottenuti in eredità potranno essere conservati senza problemi, ma per chi venisse trovato in possesso di borselli di pelliccia non certificati sono pronte pene che possono arrivare alle 5.000 sterline e ai 6 mesi di prigione.

Via | BBC

Ultime notizie su Animali

Gli animali e la problematica ecologica: le specie in via di estinzione, le curiosità, la difesa degli animali, le associazioni animaliste.

Tutto su Animali →