Grillo al Parlamento europeo: so chi ha messo le “assimilate” nel Cip6

Nella visita di ieri al Parlamento europeo, che ecoblog vi ha raccontato per primo, Beppe Grillo ha anche svelato chi – secondo lui – si cela dietro al famoso colpo di mano che nel 1992 tramutò la delibera numero 6 del Comitato Interministeriale Prezzi (la famosa CIP6) in un’enorme fonte di rendite pubbliche per petrolieri


Nella visita di ieri al Parlamento europeo, che ecoblog vi ha raccontato per primo, Beppe Grillo ha anche svelato chi – secondo lui – si cela dietro al famoso colpo di mano che nel 1992 tramutò la delibera numero 6 del Comitato Interministeriale Prezzi (la famosa CIP6) in un’enorme fonte di rendite pubbliche per petrolieri come Massimo Moratti.

Il CIP 6 nel 1992 avrebbe messo l’Italia all’avanguardia mondiale nel campo delle energie rinnovabili: prevedeva che il 7% delle bollette Enel degli italiani andasse a finanziare l’energia pulita. Gli italiani avrebbero pagato la propria energia il 7% in più, ma si sarebbero costruiti un futuro sostenibile insieme a tecnologie esportabili ovunque.

Peccato che all’ultimo momento qualcuno aggiunse una “parolina” nella fatidica delibera. Venivano finanziate le fonti rinnovabili e “assimilate”. Grazie a questa parolina magica, 3/4 delle risorse dragate dai portafogli degli italiani sono andate e vanno a finanziare la produzione elettrica non rinnovabile (es. da scarti del petrolio o da rifiuti).

…e tutti noi ci siamo sempre chiesti: CHI CE L’HA MESSA, QUELLA PAROLINA? Cliccate su Play…

Dopo la rivelazione dell’Innominato, Grillo fa anche un annuncio shock: “Scendo in campo”! Di voci se ne erano sentite, ma che io sappia questo è il primo annuncio ufficiale.

Ragazzi, ci sarà da divertirsi perché, come ha detto lui: “Non so cosa, ma l’8 settembre qualcosa succederà”.

Aggiornamento: Beppe Grillo ha annunciato sul suo blog che metterà online il video integrale del suo intervento al Parlamento europeo.

Ultime notizie su Italia

Italia

Tutto su Italia →