Con la vaniglia si curano lo stress e la tosse della bronchite

Conosciamo la vaniglia come spezia regina della pasticceria e della cucina e meno per le sue sorprendenti proprietà salutari. Ebbene sia baccelli di vaniglia sia l'olio essenziale si prestano a curare molti disturbi grazie all'effetto lenitivo e calmante. La vaniglia è un toccasana per tutto il sistema nervoso: rilassa e favorisce il sonno nei bambini piccoli; avendo anche proprietà antisettiche può essere usata per lenire il fastidio dei dentini in crescita: 3-4 gocce di olio essenziale di vaniglia se strofinato sulle gengive doloranti per la dentizione dei bambini, assicura sollievo. Ovviamente dobbiamo disporre di baccelli di vaniglia oppure di olio purissimo e non di surrogati chimici.

La vaniglia, appunto lenisce e il suo profumo aiuta a superare gli attacchi di fame e a controllare meglio l'appetito. Viene usata anche per curare e dare sollievo alla tosse persistente causata dalla bronchite. Un ottimo rimedio naturale si ottiene facendo macerare in un litro di vino cotto 5 o 6 baccelli di vaniglia per un mese. Il liquido che se ne ricava è una pozione di conforto per le vie respiratorie irritate.

L'effetto calmante poi è assicurato da 4 gocce messe nel diffusore nella stanza in cui riposa un bambino e l'effetto calmante è garantito. Se invece lo si vuole usare come antistress allora sono 40 le gocce di olio essenziale di vaniglia da diluire in 50ml di olio di mandorle dolci. Con questo preparato si massaggiano fronte e tempie e ricevendo così immediato benessere.

Via | Consoglobe, In Erboristeria
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail