Fa caldo e i treni rallentano

Le FS rallentano i treni per il caldo Ci lamentiamo spesso delle cattive condizioni delle Ferrovie Italiane e dei continui ritardi dei treni. Questa volta però non sento assolutamente di dovermi lamentare, anzi. Per il quarto giorno consecutivo i treni italiani sono stati rallentati a causa del gran caldo. La temperatura dei binari ha raggiunto i 58 gradi e per motivi di sicurezza i treni devono viaggiare più lentamente. Il rischio è che con il passaggio dei treni i binari "bollenti" possano deformarsi e causare incidenti.

Con le temperature che nell'aria sfiorano i 40, i binari superano i 50 gradi, e i treni non devono superare i 100km all'ora di velocità. Questo rallentamento viene fatto per ridurre l'attrito al passaggio delle ruote e ridurre il surriscaldamento dei binari. Se la temperatura dovesse continuare a salire e si superassero i 60 gradi la velocità dei reni dovà scendere fino a 50 kh/h secondo i protocolli di sicurezza.

La temperatura dei binari viene tenuta sottocontrollo con dei sensori automatici, dove ci sono, e dove non ci sono con il vecchio metodo del termometro sul binario. Le zone tenute particolarmente sott'occhio sono Roma e la Sicilia. Da domani, con le previsioni del tempo che parlano di temperature di nuovo molto alte, il rischio si allargherà a Firenze, Pescara e Napoli.

via | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: