Incendi, roghi, piromani e morti nel CentroSud

Incendi e roghi devastano l'Italia. foto GoynangIncendi: "Un’emergenza senza precedenti. Abbiamo ricevuto cento chiamate per soccorso aereo e, nonostante abbiamo la flotta più forte d’Europa, non siamo riusciti a intervenire ovunque". Parole del capo della Protezione Civile Bertolaso.

"In Europa mezzi adatti non ce ne sono più. Tutto quello che era disponibile fuori dai nostri confini lo abbiamo "sequestrato" per integrare la nostra flotta, già impegnata al massimo. La coperta è quella che è. Dobbiamo per forza scegliere delle priorità.

Brucia il parco del Pollino, brucia l'Abruzzo, bruciano le Marche, brucia il Lazio. Muoiono delle persone. Spero che i piromani capiscano che non ci saranno abbastanza soldi per riparare i danni che stanno facendo. Hanno esagerato.

Non ci sono soldi per ripiantare gli alberi quelli bruciati. Non ci sono soldi per assumere gli illusi che sperano di lavorare nel recupero. Aggiungo anche che non ci sono abbastanza posti liberi nelle patrie galere per tenerci 'sta gente.

Propongo, come feci anche quando ci fu l'indulto e il governo diede la libertà a un sacco di galeotti, di sostituire la pena detentiva con i lavori socialmente utili. Lavorare redime più che poltrire in prigione. Aiuta l'ex carcerato e la società a riallacciare rapporti umani. Ripaga in parte il danno provocato. I piromani colti sul fatto dovrebbero lavorare anche loro. Gratis, ovviamente.

» Civiltà in cenere su Repubblica
» Noi, in spiaggia prigionieri dell'inferno su La Stampa
» Oltre trecento roghi Non bastano gli aerei per spegnere l’Italia su Il Giornale

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: