EcoCinema - When the Levees Broke

when the levees broke

Go and fuck yourself Mr Cheney! - Dr Ben Marble

When the Levees Broke di Spike Lee - USA 2005
L'uragano Katrina lambisce le coste degli Stati Uniti e minaccia la città di New Orleans. Che non sarebbe stata una cosetta da niente i metereologi lo avevano detto e che la città fosse a rischio non era un mistero visto che è per buona parte costruita sotto il livello del mare e protetta da degli argini inadeguati. Perciò quello che era più probabile accadesse dopo il passaggio dell'Uragano, è avvenuto: interi distretti della città allagati, e migliaia di morti, una catastrofe ecologica/sanitaria nel cuore del paese più industrializzato del mondo.

4 Ore di documentario, con riprese interviste che coprono la vigilia dell'arrivo dell'uragano (che poi a dire il vero non è mai arrivato a New Orleans), il momento della rottura degli argini, l'odissea infinita dei superstiti abbandonati a loro stessi in mezzo alla desolazione di una città ridotta a palude e soprattutto i grotteschi balletti burocratici degli organi federali per "non" affrontare l'emergenza. Di cose se ne scoprono parecchie durante le 4 ore: che il pericolo è arrivato da dove nessuno se lo aspettava, ma da dove era più logico che venisse (ovvero dai deboli e malprogettati argini che proteggono la città dal mare) e soprattutto che il governo federale ha letteralmente abbandonato la città (politicamente scomoda) a se stessa arrivando con "giorni" di ritardo con i soccorsi necessari.

La cosa più sconvolgente è vivere l'angoscia, la rabbia e la paura quasi in tempo reale, grazie all'incredibile lavoro effettuato dalle troupe capeggiate dallo spiritato Spike Lee nello scenario apocalittico di New Orleans. Premio a Venezia come miglior opera documentaristica nel 2006, When the Levees Broke, che non vedrete mai al cinema (anche per ovvi motivi temporali) è rintracciabile al momento solo in DVD (dai cugini americani) e sui soliti canali di condivisione.

Buona EcoVisione

[Pentolaccia]

» Gli altri film della rubrica EcoCinema

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: