L'ozono troposferico ha effetto sul clima

danni da ozono sulle foglie e loro effetto sul clima. Foto UnipisaL'ozono troposferico è quello per cui scattano gli allarmi di salute pubblica perché, quando se ne forma troppo a bassa quota, ha il potere di aggredire ed ossidare. Lo fa con tutto ciò che è chimicamente pronto a reagire: la pelle e le mucose umane, le foglie delle piante e i metalli esposti all'aria.

In un articolo pubblicato recentemente su Nature, Stephen Sitch del britannico Met Office e altri ricercatori spiegano come l'ozono troposferico possa avere effetti sul clima globale, agendo attraverso le piante.
In pratica, danneggiando i tessuti fotosintetici dei vegetali, l'ozono ne riduce la capacità di assorbire e fissare anidride carbonica. Le piante diventano dei "pozzi" di CO2 meno efficienti e quindi in atmosfera si accumula più CO2 in grado di aumentare l'effetto serra.

Le piante e il suolo assorbono circa un quarto della CO2 prodotta dall'uomo e si nota come nei Paesi industrializzati (Nord America, Europa, Cina e India) la capacità di assorbimento sia calata all'aumentare dell'ozono. Entro il 2100 i danni alla vegetazione faranno ridurre la capacità di assorbimento in percentuali che variano dal 15 al 30%.

Fino ad ora nei modelli climatici non era stato considerato questo effetto, per cui, ancora una volta, la scienza ci dice che la situazione potrebbe essere peggiore di quanto pensiamo. Ovviamente il danno non è solo climatico, ma riguarda anche la produttività dell'agricoltura, che scenderà di altrettanti punti percentuali.

» Ozone has 'strong climate effect' on BBC
» Indirect radiative forcing of climate change through ozone effects on the land-carbon sink on Nature
» Biomonitoraggio dell'ozono in provincia di Pisa

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: