Stop al caviale nero dalla Russia?

la fine degli storioni, per colpa del caviale. foto berzowska La notizia del bando totale alla pesca del caviale russo per i prossimi 10 anni è stata smentita dall'ufficio stampa del ministero dell'agricoltura russo.
Nei giorni scorsi circolava la notizia che la Russia avesse dato un giro di vite alla produzione di caviale nero per proteggere gli storioni, ormai non più in grado di sopravvivere se continuamente privati delle loro uova. Si dice che agli storioni del Caspio restino meno di 3 anni prima dell'estinzione.

Lo stop alla pesca, da solo, non avrebbe comunque avuto un grande effetto, visto che, secondo varie stime, il 90% del caviale nero russo viene da pesca illegale, insensibile quindi a regole e divieti. La novità era il divieto di vendita del prodotto illegale, che era (è) permessa. Tale divieto sarebbe comunque stato temporaneo: solo 10 anni, forse insufficienti a ripopolare i fiumi di storioni.

Di caviale e di storioni avevamo parlato nel primo post della rubrica "Venerdì pesce". La notizia, allora, era la riapertura del commercio del caviale del Caspio, dopo il fermo chiesto dalla CITES.

» Ministry denies it has banned caviar harvesting beginning Aug 1 on Interfax
» WWF achieved a ban on sturgeon fishing on Russia-ic
» To fish or not to fish. 10 years without the right of production on Polit.ru

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: