Incentivi per 700 milioni di euro per il Conto energia termico e riqualificazione energetica

Con un decreto voluto dai ministri Clini, Passera e Catania si stanziano 700 milioni di euro per sostenere la produzione di energia termica da fonti rinnovabili, ossia riscaldamento a biomassa, pompe di calore, solare termico e solar cooling e di dare impulso ai progetti di riqualificazione energetica degli edifici pubblici. In pratica è stato attivato il Conto energia termico che sostanzialmente si auto alimenta poiché come ha avuto modo di spiegare il ministro Clini:

Le risorse saranno reperite sulla bolletta elettriche e bollette del gas per il tempo necessario.

Insomma per chi acquisterà una caldaia a pellet, ed esempio, si prevede la copertura del 40% dell'investimento in 2 anni (5 anni se più consistente).

Una nota del Ministero dello Sviluppo precisa:

Più in particolare, per quanto riguarda le fonti rinnovabili termiche, il nuovo sistema incentivante promuoverà interventi di piccole dimensioni, tipicamente per usi domestici e per piccole aziende, comprese le serre, fino ad ora poco supportati da politiche di sostegno. Il cittadino e l’impresa potranno dunque più facilmente sostenere l’investimento per installare nuovi impianti rinnovabili ed efficienti (con un costo di alcune migliaia di euro) grazie a un incentivo che coprirà mediamente il 40% dell’investimento e che verrà erogato in 2 anni (5 anni per gli interventi più onerosi). In questo modo, inoltre, si rafforza la leadership tecnologica della filiera nazionale in comparti con un forte potenziale di crescita internazionale.


Il decreto, è ora all'esame della Conferenza Unificata e precisa il ministro Clini che favorisce:

soprattutto a piccoli e medi impianti con un potere intorno ai 500 kwh e tarato su famiglie, condomini e piccole imprese ed esclude, di per sè, forme di speculazione finanziaria.Abbiamo modellato questi interventi in maniera tale da creare una filiera produttiva nel nostro paese di questi impianti e, nello stesso tempo, mettere in moto un sistema che, nell'arco di poco tempo, potrebbe sostenersi senza bisogno di incentivi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail