Italia in testa nel turismo ambientale

vacanze sostenibili e a basso impatto ambientale. logo ecolabelIl settore turistico italiano si trova in piena crescita qualitativa e a dimostrarlo è il primato raggiunto durante questi ultimi mesi nei confronti del turismo ambientale europeo. Il Comitato italiano Ecolabel-Ecoaudit informa infatti che "aumentano le richieste di certificazione e aumentano le strutture che ottengono il marchio europeo di qualità ecologica Ecolabel, istituito dall’Unione Europea per identificare i prodotti e i servizi più rispettosi dell’ambiente". Quest'anno tra maggio e giugno si sono aggiunti 2 campeggi toscani, 17 strutture ricettive in provincia di Trento, una in Sardegna e una in Puglia per raggiungere, dal 2004, il numero di 51 totali.

Un fiore all'occhiello per il turismo che vede il nord Italia in testa con il 69% delle licenze emesse, 24% al centro e solo 7% al sud dove però si stanno registrando significativi aumenti. Al primo posto delle regioni italiane troviamo il Trentino Alto Adige con ben 19 strutture ricettive certificate. "Questi risultati – dice Gianni Silvestrini, Presidente della sezione Ecolabel dell'organismo competente italiano - indicano che la strada della valorizzazione ambientale delle strutture turistiche garantita dalla certificazione europea Ecolabel rappresenta, e rappresenterà sempre di più in futuro, un importante fattore competitivo".

I passi per ottenere il sigillo sono tre:

1) Preparazione:
La presenza dell’ecolabel fornisce al turista garanzie circa:

* Il contenimento dell’inquinamento atmosferico, idrico e del suolo grazie soprattutto all’utilizzo di prodotti più rispettosi dell’ambiente;
* La corretta gestione e differenziazione dei rifiuti;
* La riduzione degli sprechi energetici e di risorse;
* La salvaguardia della biodiversità nelle aree poste sotto il controllo diretto della struttura ricettiva;
* Un’alimentazione sana e corretta, che attinge in parte alle produzioni biologiche regionali.

2) Richiesta ed esame: una o più visite ispettive presso la struttura candidata.

3) Assegnazione dell’ecolabel e rinnovo del contratto: la licenza per l’utilizzo del marchio con validità su tutto il territorio europeo. La licenza ecolabel viene rinnovata con procedura semplificata ogni qual volta i criteri per il relativo gruppo di prodotti subiscono delle modifiche.

Se avete una struttura turistica o semplicemente volete maggiori informazioni sul marchio Ecolabel vi indirizzo al sito ufficiale dove troverete i prezzi, chi può richiederlo e molte altre informazioni.

Via | Greenreport

[Domenico Messina]

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: