Valfrutta: l'eolico di prima mano

Valfrutta 100% energia eolicaUn lettore, Daniele, è rimasto favorevolmente colpito dalla nuova campagna pubblicitaria della Valfrutta Conserve Italia: a riprova della propria cura per la natura, nella pubblicità l'azienda si vanta di usare solo energia eolica.

Mi sembra un'ottima iniziativa per diversi motivi:

1. Alla base di ogni campagna pubblicitaria c'è uno studio di mercato: evidentemente l'energia eolica non gode della cattiva fama che alcuni ambientalisti o pseudo tali vorrebbero ;

2. Pare che anche in Italia la coscienza ecologica stia diventando un fenomeno mediatico. Negli Stati Uniti è sicuramente così (vedi film dei Simpson): adesso sembra che i pubblicitari nostrani se ne stiano facendo una ragione (ok ok, non quelli della Fiat...) ;

3. Valfrutta ha investito in energia eolica: se il suo esempio verrà seguito da altre grandi imprese il settore rinnovabile nostrano ne trarrà un grande beneficio. Per i grandi clienti energetici, con mezzi economici adeguati, non ha senso comprare l'energia da altri se possono prodursela da soli con profitto: può darsi che sempre più manager si accorgeranno dell'alternativa eolica ;

4. 100% energia eolica? Sono un bel pò di tonnellate di CO2 in atmosfera evitate!

Ma l'iniziativa è seria?

Direi di sì: Valfrutta ha acquistato una partecipazione in una società formata da alcune grandi aziende agroalimentari italiane - il Consorzio Romagna Energia di Forlì-Cesena - che realizza campi eolici sui monti della Daunia, in provincia di Foggia.
In pratica Valfrutta ha deciso di investire nel settore eolico, un settore redditizio, per vendersi energia da sola. L'energia usata dal produttore di conserve, circa 24 milioni di kWh/anno, proviene dunque dalla Puglia ed è certificata dal CESI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) per la provenienza da fonte rinnovabile.

Via | Newsfood

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: