Danni da smog rimborsati dalle case automobilisitiche

risarcimento da smog ai giapponesiLe case automobilistiche pagheranno per i danni alla salute dei giapponesi. Parliamo di danni riconducibili all'inquinamento atmosferico prodotto dalle automobili.

630 asmatici hanno impiegato 11 anni a vincere il processo e ora i 522 sopravvissuti riceveranno 7,4 milioni di Euro come risarcimento, da parte di Toyota, Nissan e Nissan Diesel, Mazda, Mitsubishi, Isuzu e Hino. Le stesse case automobilistiche si sono impegnate a versare 20,4 milioni di Euro ad un programma di aiuto per gli asmatici di Tokyo.

La notizia era uscita i primi di agosto (sperando di passare in sordina) ed effettivamente ne hanno parlato in pochi e a cavallo di ferragosto (Il Corsera, Tgcom, Le Monde).

Ora esiste un precedente (la causa dello Stato della California contro le case automobilistiche per danni da smog e riscaldamento globale e' ancora in corso) e altri potrebbero seguire l'esempio dei cittadini di Tokyo (Hei, milanesi... non avvertite un pochino di raucedine?)

La prefettura di Tokyo, che era stata chiamata in giudizio insieme alle case automobilistiche e alla società che gestisce la circonvallazione, e' ancora sotto pressione per via di Junji Nishi, il nonnetto giapponese che ha "aizzato" gli asmatici e che ora chiede dei modi per ridurre l'inquinamento urbano veicolare come l'aumento di spazi verdi lungo le arterie stradali e facilitazioni per veicoli poco inquinanti.

» Tokyo, asma da smog: malati risarciti su TGcom
» Smog, a Tokio paga chi costruisce auto sul CorSera
» L'auto japonaise dédommage des victimes de la pollution Le Monde

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: