Le tasse sulle lampadine efficienti

Lampadine a risparmio energetico: Osram chiede dazi doganali su quelle cinesi.

La Cina produce lampadine a basso consumo e a basso costo, ma l'Unione Europea tassa queste lampadine per proteggere i fabbricanti europei.

La Commissione Europea ha proposto di estendere di un altro anno la durata dei dazi di importazione speciali sulle lampadine cinesi, in vigore già da sei anni. A dirla tutta, i dazi erano scaduti nel luglio 2006, a cui sono seguiti 15 mesi di "osservazione" durante i quali, in pratica, tutto e' rimasto come prima. Ora si vuole estendere il provvedimento di un altro anno, con la promessa alla Cina che "questa volta sarà l'ultima". Ora gli Stati membri hanno due mesi per decidere che cosa fare.

Pare che solo uno dei quattro produttori di lampadine (la tedesca Osram) abbia chiesto di mantenere i dazi. Gli altri produttori guidati dall'olandese Philips (che già fanno costruire le lampadine in Cina) avrebbero visto con favore l'abolizione di queste misure protezionistiche. La Cina aiutava economicamente i produttori di lampadine, che possono in questo modo vendere a prezzi inferiori a quelli di mercato. In termini tecnici, la Cina fa dumping di lampadine e le tasse doganali europee erano una misura anti-dumping.

Il WWF ha fatto notare alla Commissione Europea la contraddizione interna di pubblicizzare il risparmio energetico (ad esempio con la campagna You Control Climate Change) e poi, di fatto, di ostacolare i cittadini che volessero avvantaggiarsi delle lampadine a basso costo (ma sempre a lunga durata e bassi consumi) prodotte fuori dall'Unione Europea.

"Noi tutti dobbiamo contribuire a proteggere il nostro ambiente come spazio vitale per le generazioni future. Con il risparmio energetico possiamo ridurre le emissioni di CO2 che causano il riscaldamento globale". Questa frase di Martin Goetzeler, CEO di Osram, accompagna l'immagine degli orsi polari "protetti" da una lampadina. La scenetta simboleggia bene l'impegno ambientale di Osram: proteggere i propri interessi economici e usare gli orsi per vendere.

Nonostante le tasse sui prodotti extraeuropei (che aumentano il prezzo base del 66%), pare che circa due terzi delle lampadine vendute in Europa vengano dalla Cina e che solo il 20% sia prodotto all'interno del nostro mercato protetto.

Via | BBC

» European Commission proposes end to anti-dumping duties on energy saving lightbulbs in one year on Europa.eu
» EU extends antidumping duties on Chinese light bulbs on China view

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: