Case anfibie olandesi

waterstudio progetta case che resistono alle alluvioni

Non galleggiano liberamente come una barca, ma possono assecondare un innalzamento del livello delle acque staccandosi dal suolo.
Le case anfibie sorgono vicino ad un corso d'acqua. Le loro fondamenta sono una schiuma di calcestruzzo, leggera e resistente. La casa è costruita di legno leggero. Quando il livello dell'acqua sale, anche la casa sale, sorretta dalla spinta di Archimede e vincolata da piloni.

Nelle case anfibie, i sottoservizi (luce, gas, acqua potabile, fogne, telefono,... ) sono portati all'interno da tubi flessibili e possono così adattarsi facilmente e immediatamente al nuovo livello dell'abitazione.

Gli olandesi prendono molto sul serio la minaccia di un innalzamento del livello dei mari. Gran parte delle loro case giace sotto lo zero idrometrico e la popolazione ha già avuto la spiacevole esperienza di assistere alla rottura delle dighe. Alcuni (anche per via dei prezzi proibitivi delle case "normali") vivono in case galleggianti ottenute dal riadattamento di barconi o dalla costruzione di piccole case su zatteroni. Queste abitazioni hanno tutte piccole dimensioni. Le case anfibie permettono volumetrie maggiori.

Lo studio di architettura che le propone si chiama Waterstudio e ha dato lezioni anche agli architetti che stanno progettando la ricostruzione di New Orleans.

» Interview with Koen Olthuis of WaterStudio.nl on Habitat

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: