Al via vertice Onu sul clima

Ghiacciai Si apre oggi a New York, presso la sede dell’Onu, la Sessione inaugurale della Riunione sui cambiamenti climatici in vista del vertice di Bali, dal 3 al 14 dicembre, sul dopo Kyoto. "The Future in Our Hands”, il “futuro nelle nostre mani”, è lo slogan di questa giornata a cui parteciperanno oltre 150 paesi e circa 80 capi di stato e di governo. L’Italia sarà rappresentata dal Presidente del Consiglio Romano Prodi e dal ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio.

Il segretario generale dell'Onu Ban Ki Moon si aspetta molto da Bali e per questo ha voluto questo incontro preliminare all’assemblea generale delle Nazioni Unite. “Bali – ha detto - deve anticiapre una agenda per combattere i cambiamenti climatici su tutti i fronti: dall’adattamento alla mitigazione, dalle fonti energetiche pulite alla deforestazione. Bali dev e essere la risposta politica a quanto detto dagli scienziati dell’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change). Tutti i paesi devono fare qualcosa per trovare un accordo che entri in vigore entro il 2012, anno in cui scadrà il protocollo di Kyoto”.

I nostri rappresentanti arrivano a New York reduci dalla Conferenza nazionale sui cambiamenti climatici che si è conclusa lo scorso 13 settembre. L’incontro si era chiuso con un documento finale, un Manifesto per clima. Al suo interno cinque punti indicanti le priorità per il Governo: sviluppare politiche concrete di mitigazione dei cambiamenti climatici, coordinarle e integrarle con altre politiche settoriali di sviluppo economico, definire un Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici, promuovere iniziative per assistere i paesi in via di sviluppo e convocare con cadenza sistematica una Conferenza Nazionale sull’adattamento ai cambiamenti climatici.

Via | ONU

  • shares
  • Mail