Scottatura da chef? Si cura con facili rimedi naturali

Quante volte vi è capitato di scottarvi con una pentola bollente o peggio con dell'olio caldo? Chi cucina tutti i giorni prima o poi farà i conti con qualche scottatura da chef, cioè con delle piccole ustioni conseguenti ad un incidente durante la cottura del cibo. Si tratta di ferite che, nonostante siano piccole ed all'apparenza insignificanti, in realtà faticano a passare e possono creare diversi fastidi.

Vediamo come alleviarle con i rimedi naturali. La prima cosa da fare è immergere la parte ustionata nell'acqua fredda. Bisogna riuscire ad abbassare la temperatura, quindi occorre sciacquare la zona colpita e applicarvi sopra del ghiaccio. Ricordarsi che il ghiaccio non deve stare a diretto contatto con la pelle ma dev'essere contenuto ad esempio in un fazzoletto o in un pezzo di stoffa. L'applicazione deve durare fino a quando il dolore non scompare. Dopodiché applicate sull'ustione una garza sterile.

A questo punto si può pensare a qualche rimedio naturale per accelerare la guarigione. Una pianta che fa miracoli è la Calendula, ottima per diversi problemi, comprese le scottature. Ha infatti una proprietà lenitiva quando utilizzata sotto forma di impacco o pomata. L'impacco si realizza facendo bollire una manciata di fiori e, dopo che il composto si è raffreddato, applicandolo sulla parte scottata.

Un altro rimedio, con un ingrediente che tutti abbiamo in casa, è l'impacco con l'olio d'oliva. Basta mescolare un po' d'olio nell'acqua in parti uguali ed applicare sull'ustione. Ottimi sono anche l'iperico, il platano, la lavanda, l'ortica e l'olmo, tutte soluzioni acquistabili in farmacia o erboristeria sotto forma di pomata o gocce. Molto efficace è il gel di aloe vera, particolarmente indicato per molti disagi della pelle, che va applicato con un leggero massaggio.

Via | Benessere360; Donnamoderna; Dica33; Noiblogger
Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: