Pallone da calcio che ricarica una luce a LED

Quante volte abbiamo detto scherzando: ah, se si potesse usare l'energia dei ragazzini che giocano! Ebbene c'è chi ha preso seriamente questa possibilità costruendo un pallone da calcio che si autoricarica grazie al movimento del gioco e che fornisce una luce a Led. Il progeto è stato chiamato SOckettball e nasce da un gruppo di studenti di Harvard sotto l'egida di Mister Clinton.

I quattro studenti di Harvard sono Hemali Thakker, Julia Silverman, Jessica O. Matthews e Jessica Lin che hanno ricevuto sovvenzioni dalla Clinton Global Initiative University per sviluppare un prototipo di loro invenzione. Jessica Matthews e Julia Silverman hanno messo su la società Unchartedplay per fabbricare la palla SOccket al fine di avere le sponsorizzazioni per inviare i palloni dove servono di più.

Il prodotto è destinato, ovviamente, ai paesi in via di sviluppo dove ancora l'elettricità è un bene di lusso; il pallone è ottenuto da prodotti riciclabili al 95% ed è un bene durevole.

Spiega jessica O.Matthews:

La gente pensa che i problemi gravi richiedano soluzioni serie. Io penso che sia sbagliato. Il gioco può essere utilizzato per fornire risposte immediate alle persone che ne hanno bisogno. Praticamente coniugare il gioco al lavoro.

Ora, tutto questo discorsetto molto politicamente corretto è un po' fastidioso perché rivolto solo ai bambini più poveri. Per la verità i ricchi bambini americani che soffrono di obesità pure avrebbero bisogno di tanto movimento e di risparmiare energia così da emettere un po' meno di CO2.

Via | GreenProphet

  • shares
  • Mail