Svizzera, si inaugura oggi il ponte sospeso più alto d'Europa

Si inaugura oggi 7 dicembre 2012 in Svizzera il ponte sospeso pedonale più alto d'Europa, a 3041m di altezza.

La struttura sospesa su un baratro profondo 500m, costruita sul monte Titlis (la montagna più alta del Cantone Obvaldo, lungo le Alpi Bernesi, nella Svizzera centrale), sarà a solo 197m di dislivello dalla vetta e assicurerà una vista eccezionale sulle montagne e sulle valli circostanti.

Lungo un centinaio di metri, questo ponte commemora il 100mo anniversario dell'inaugurazione della prima funivia dell'area, la Engelberg-Gerschnialp.

Il colpo d'occhio, assicurano gli alpinisti e i fotografi che hanno già avuto l'onore di passeggiare sull'incredibile struttura, è mozzafiato e mostra nella sua magnificenza il massiccio del Titlis, una sorta di bastione settentrionale tra le montagne e l'altopiano che declina fino alla valle del Reno, il limite tra il mondo germanico e le Alpi.

Dal ponte si potrà ammirare la cresta della parete sud del massiccio sospesi su un crepaccio profondo 500m (oggi innevato di fresco), ma solo al termine di una lunga escursione alpina pensata appositamente per lasciare a bocca aperta: partenza dal villaggio Engleberg (1000m s.l.m.), la vetta si conquista con la prima funivia girevole al mondo, la Rotair; giunti in cima, la visita alla cava scavata nel ghiaccio e, da oggi, la passeggiata sul ponte mozzafiato, sospesi tra la magnificenza delle creste alpine a sud e, in lontananza, la magnificenza dell'altopiano a nord.

Da oggi il Titlis lega il suo nome al ponte pedonale sospeso più alto d'Europa: costato 1,3 milioni di franchi svizzeri (circa 1,1 milioni di euro), è stato appositamente realizzato per restare aperto durante l'intero periodo invernale, anche se in casi di innevamento cospicuo si è già stabilito potrebbe restare chiuso, almeno in una fase iniziale (nonostante gli stress test siano stati tutti positivi).

Ancora nessun turista ci ha passeggiato sopra, eppure c'è già chi lo consiglia come meta turistica ideale per questo Natale (il Sidney Morning Herald, che lo inserisce tra le 10 mete natalizie dell'anno) un po' scomodo se si parte dall'emisfero australe.

In momenti di crisi poi, è interessante il prezzo da pagare per passeggiare sul ponte del Titlis: zero euro, una buona occasione per farsi una passeggiata in montagna in sicurezza.

Via | Montagna.tv
Foto | Titlis.ch

  • shares
  • Mail