Mini eolico di plastica

mini eolico: ventole di plastica da 2m/s

Le piccole pale di plastica (riciclata e riciclabile) del motorwind iniziano a girare con venti di 2 metri al secondo e si pensa possano essere perfezionate per sfruttare velocità anche minori, fino a 1 m/s.

Misurano 25 cm di diametro, sono leggere e assemblabili in griglie di ogni dimensione. Sono state pensate per essere usate in ambiente urbano, installate sui tetti o addirittura sui balconi. Un gruppo di 20 mini ventole costa, attualmente, circa 25 dollari, ma si pensa che quando saranno prodotte in serie e in grandi numeri, il prezzo scenderà.

Le mini ventole, individualmente, hanno una produzione di energia elettrica quasi ridicola, ma messe in batteria e considerato che possono lavorare quando le ventole più grandi stanno ferme... il conto si sposta un po' in loro favore. L'inventore, Lucien Gambarota dell'università di Hong Kong, sottolinea come una turbina tradizionale lavori, in media, solo nel 20-40% del tempo, mentre una di queste piccoline può continuare a girare per l'80% del tempo.

In buone condizioni di vento, intorno ai 5-6 m/s per intenderci, una coppia con un figlio potrebbe autoprodursi energia elettrica usando 3-4 metri quadri di ventoline e coprendo il 60-70% del fabbisogno.
Il costo e' il 10-20% rispetto al mini eolico convenzionale e si stima che l'investimento possa essere ripagato in un paio d'anni.

Dietro a queste micro ventole c'è Lucien Gambarota, un cervello italiano di cui avevamo parlato a proposito del recupero energetico delle macchine usate per la fitness, nelle palestre.

Via | HongKong univ.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: