Riciclare la plastica e buttare i tappini


Questa mattina in un remoto dipartimento dell’università di Bologna, ho notato un particolare di rara consapevolezza ecologica. Nell’angolo pausa-caffè, accanto ai distributori automatici, c’era una scatola di cartone completamente ricolma di tappi delle classiche bottigliette d’acqua da mezzo litro (la stessa che vedete nella foto). Affianco, invece, il cesto per la raccolta differenziata della plastica. Chi ha messo quel cartone per separare i tappi sapeva dunque che delle bottigliette si ricicla solo la parte in PET, cioè il corpo della bottiglia, mentre i tappini vanno buttati via perché fatti con una plastica non riciclabile. Mi sa che la prossima volta che qualcuno mi dice che siamo all’anno zero nella raccolta differenziata, risponderò con questa storiella…
E a proposito di plastica riciclata ho scoperto da poco il sito Matrec.it, il primo database italiano sui nuovi materiali ecologici. Trovate un’intera sezione dedicata agli utilizzi innovativi delle plastiche riciclate.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: