Vedere l'impronta d'acqua

albvero solare

L'impatto umano sull'ambiente ha diversi criteri di misurazione: inquinamento, spoiling delle risorse naturali, cambiamenti climatici, estinzioni di habitat e di specie animali etc. Tra questi, uno dei più importanti, di cui meno si sente parlare, è quello che misura la waterfootprint (aka l'impronta di acqua) ovvero la quantizzazione delle risorse d'acqua usate.

Tim Kekeritz, designer olandese, ha rielaborato i dati pubblicati da una ricerca della Chapagain, A.K. e Hoekstra, creando questo bellissimo poster: su di un lato da una stima (reale) dei consumi di acqua negli stati più "scialacquoni"del pianeta, sull'altro un resoconto (come un prontuario) dell'impronta d'acqua che costa la "produzione" di un oggetto.

Ad esempio:
— per produrre 1kg di carne di manzo occorrono 16.000 litri d’acqua
— per produrre una tazza di caffè occorrono 140 litri d’acqua
Il poster è acquistabile per la "modica cifra" (si fa per dire) di 40 28 euri (bello si ma pure caro...)...

Per maggiori informazioni vi rimando al post gemello su designerblog

gli altri post della rubrica ecodesign

Via | scattodesign

  • shares
  • Mail