Formaggio fatto in casa con il latte crudo

esperimenti caseari alla portata di tutti

Farsi il formaggio in casa e' possibile e ho tra le mani un libro di ricette intitolato "Formaggio fai da te" in cui sono spiegati tutti i passaggi necessari.

Il libro di Matilde Calandrelli e Donato Nicastro, ormai alla terza edizione, contiene 40 "ricette" illustrate per farsi in casa formaggi freschi come crescenze, mozzarelle e squaquerone; formaggi semi stagionati come caciotta e robiola a crosta fiorita; stagionati tra cui pecorino, toma e sbrinz, per concludere con qualche escursione tra i prodotti esteri con feta, camembert e quark.

A promuovere la caseificazione domestica (filiera corta, minimo trasporto, ingredienti controllati) e a diffondere tra i "comuni mortali" i segreti della rottura della cagliata e il saggio di filatura sono (in buona parte) gli allevatori che vendono latte crudo, materia prima del formaggio. Chi avesse difficoltà a procurarsi il latte crudo ( ricordo che l'elenco aggiornato dei distributori e' su www.milkmaps.com ) può fare il formaggio anche dal latte pastorizzato, ma deve addizionarlo di fermenti lattici (quelli uccisi dalla pastorizzazione).

Il kit proposto dal Consorzio per la promozione del latte crudo contiene un termometro da 0 a 100 gradi, indispensabile per far avvenire le reazioni alla giusta temperatura, una boccetta di caglio con contagocce e delle fuscelle per far spurgare il formaggio.

Il libro, che costa 18 euro, e' in vendita on line nel sito della casa editrice Caseus, specializzata, lo avrete intuito dal nome, nel settore lattiero-caseario.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: