Ilaria Alpi: le prove sepolte

Cips segnala il servizio di Famiglia Cristiana dalla Somalia, in cerca dei bidoni di rifiuti tossici che sarebbero stati causa dell'assassionio dei giornalisti Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

L’indice punta il terreno arido: «I fusti sono qua sotto. I camion li abbiamo scaricati qui». Siamo nel letto di uno wadi, i torrenti della Somalia secchi per 10 mesi all’anno e in piena travolgente negli altri due.

I due autisti si sono guardati intorno con attenzione prima di indicare il luogo preciso: dopo 18 anni non è facile ricordare il punto. All’epoca lavoravano alla costruzione della strada Garowe-Bosaso, opera italiana nei famosi anni del Fai, Fondo aiuti italiano, che poco fece e tanto sprecò. Per un momento dimentichiamo il caldo soffocante, la stanchezza e le tensioni della spedizione.

Tempo fà avevo scovato un'altra terribile storia di rifiuti tossici a Taiwan, piu' lontana da noi ma anche meno presente tra le informazioni disponibili in rete.

  • shares
  • Mail