Cala il consumo di carburanti?

benzinaDa Autoblog scopriamo che il consumo di carburanti in Italia starebbe calando. E se i cugini automobilisti si soffermano sui dubbi che investono chi utilizza il diesel, noi diamo un occhio da vicino ai dati.

Il trend della benzina è in discesa. -5,5% nel 2004, -7,3% nel 2005, -6,2% nel 2006. Allo stesso tempo i consumi del gasolio, hanno pareggiato all'inizio il calo della benzina: +10% nel 2001, +7,1% nel 2004, +2,1% nel 2005 e +3,8% nel 2006. I dati provvisori 2007 indicano un aumento delle vendite del 3,3% per il gasolio ma contemporaneamente il calo del 6% per la verde. Considerando che difficilmente Gpl e Metano possono coprire la differenza, pare proprio che il calo ci sia.

Il Presidente Aiee, Edgardo Curcio, ammette: “oggi il mercato dei carburanti in Italia é ormai saturo, non cresce più: per la prima volta in 40 anni sembra stia per iniziare un ciclo recessivo per le vendite”.

C'è da rallegrarsi? Da un certo punto di vista no, se questo è solo il risultato di una stretta momentanea dovuta al cattivo andamento dell'economia e del prezzo del greggio. Ma noi siamo positivi e speriamo che, una volta entrati nella mentalità del risparmio energetico ed economico, le persone utilizzino meno carburante per preferendo invece mezzi ecologici e/o pubblici anche e se il petrolio tornerà ad essere più conveniente.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: