Parco pubblico di alberi di Natale vicino Milano

L'anno scorso e' stato piantato un boschetto con gli alberi di Natale nel comune di Buccinasco, nel parco agricolo a sud di Milano. Gli alberi sono stati raccolti dopo le feste e ora alcuni di loro costituiscono un "bosco delle fate", vicino alle zone frequentate dai bambini.
Ho intervistato Rino Pruiti, che all'epoca era assessore (verde) alle politiche ambientali e faunistiche, Sostenibilità ambientale e Agenda 21 Locale di Buccinasco e che ha raccontato l'esperienza nel suo blog.

Signor Pruiti, ci può raccontare come e' nato questo progetto?
Lo scorso anno mi sembra una vita fa, lo scorso anno governavamo il Comune di Buccinasco, oggi sono un Consigliere di opposizione :-) - Abbiamo perso le elezioni nonostante la piantumazione - in tre anni - di circa 43.000 nuovi alberelli!!! Abbiamo forestato circa 100 ettari di territorio urbano. Abbiamo usato tutte le specie autoctone della pianura padana, compresi moltissimi alberi da frutto, il tutto in coordinamento con la Regione Lombardia e l’Ente Regionale per le Foreste, spendendo circa 2 milioni di euro, il lavoro è ancora in corso. L’operazione “alberi di Natale” si inseriva in un progetto ambientale molto più ampio e complicato.

Quanti alberi sono stati effettivamente raccolti?
Personalmente considero la tradizione di espiantare un albero, addobbarlo e poi buttarlo via una cosa "incivile".
In realtà noi abbiamo fatto un accordo con l'Associazione Amici della Terra (nazionale), gli alberi raccolti sono stati un paio di centinaia. Il "materiale" è stato messo in "rete", cioè il grosso degli abeti è andato a finire in montagna nel Trentino e Friuli. Alcuni Abeti (poche decine) sono stati piantati - simbolicamente - nel “bosco delle fate di Buccinasco”. L'operazione è stata sponsorizzata da una catena di grandi magazzini per il bricolage.

Di che altezza e di che specie erano?
Abete bianco (Abies alba) - Abete rosso (Picea excelsa), le dimensioni andavano dai 60 cm. ai 2,5 m.

Quali centri commerciali e quanti privati hanno partecipato alla vostra iniziativa?
Ikea ed altri piccoli supermarket della zona. Circa 200 privati.

I volontari dicevano che "più del 50% di piante rimane in vita dopo il primo anno". Ha dei dati sugli alberi piantati lo scorso anno? Quanti di loro hanno attecchito?
Hanno attecchito il 60% degli alberi piantati in città (ovviamente sono stati molto curati da noi come Amministrazione comunale) mentre per quelli mandati in Trentino e Friuli si è arrivati al 90%.

Come rispondete alla critica di aver piantato alberi di montagna in pianura, fuori dal loro habitat naturale?
A parte quello che ho scritto sopra, direi che tentare di salvare comunque un albero piantandolo in città è un atto positivo, meglio dargli una possibilità che condannarlo sicuramente alla discarica.

Pensate di ripetere l'esperienza?
Se potessimo si, non governando più sarà difficile, l’attuale Amministrazione di centro-destra non ci pensa nemmeno.

Il progetto del bosco delle fate rientra nel programma "un albero per ogni nato"?
L’applicazione della legge 113 è stata ampiamente soddisfatta a Buccinasco dal 2002 al maggio 2007, considerando che nel nostro Comune nascono circa 180 bambini all’anno e che noi abbiamo piantato 43.000 nuovi alberi in 5 anni.

Grazie mille!

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: