2007, anno caldo da record secondo il CNR

differenza dalla media della piovosità in Italia. Fonte CNR

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha misurato il 2007 come anno più caldo degli ultimi due secoli, nel Nord Italia. Considerando tutta la penisola l'anno (meteorologico) che si e' chiuso ora e' al terzo posto.
Le temperature sono state di +1.4°C più alte della media presa come riferimento, che e' quella degli anni 1961-1990. Lo scostamento dalla media era stato di +1.6°C nel 2003 e di 1.5°C nel 2001.

In particolare il CNR rileva che ad alzare la media annuale e' stato lo scorso inverno, con i mesi da dicembre a febbraio più caldi di 3.1 gradi rispetto alle medie, seguito da una primavera con +2.3°C. Entrambe le stagioni sono da record: le più calde da quando il CNR le misura (208 anni).
L'autunno e' stato di poco più freddo della media (-0.4°C).

E' anche piovuto poco, quest'anno. Il 16% in meno della media ed e' bastato a creare i problemi di scarsa neve in montagna, di abbassamento del livello dei corsi d'acqua e di preoccupazioni per la destinazione delle risorse a cui abbiamo assistito. Come si può vedere dal grafico, le zone verdi (Alpi e Sicilia), sono le uniche in cui la piovosità del 2007 sia stata nella media o leggermente superiore. In Sardegna, Lazio e Liguria si arriva al 50% di pioggia in meno.

Via | CNR

» Serie completa dei grafici con gli andamenti di temperature e piovosità dal sito del CNR

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: