A Natale barattiamoci i regali

Invito al Grande dono Le origini del baratto sono molto indietro nel tempo. Quando ancora non esisteva la moneta ci si scambiava beni contro beni. In un sistema economico complesso e globalizzato come il nostro parlare di baratto è un po’ anacronistico e potrebbe sembrarlo ancor di più in questo momento prenatalizio dove regna il consumismo. Non la pensano così coloro che il 23 dicembre si incontreranno a Roma per scambiarsi oggetti, vestiti, accessori, cd, dvd, insomma...cose che si hanno e che vorremmo donare, anche a uno sconosciuto!

Si tratta dell’iniziativa “Il grande dono” che con lo slogan “Dona i tuoi oggetti ai passanti. Accetta regali dagli sconosciuti” vuole “diffondere la cultura del dono libero da vincoli e lontano da sistemi scambiatici”. Promotrice è l’associazione culturale I creattivi che ha già sperimentato l’esperienza del baratto di doni in occasione della Notte Bianca della solidarietà del 29 giugno e dai commenti sembra che sia stata più che gradita ai partecipanti.

L’idea viene dalla Francia, precisamente da Parigi. La prima volta de “Le grand don”, questo il nome originale, è il 18 ottobre 2003, su Pont Marie sulla Senna. Ancora oggi si svolge su questo ponte più volte l’anno e nel tempo si è diffuso in tutta Europa contagiando anche l’Italia.

Via | I creattivi

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: