Sedum sui tetti

Tetti verdi con i Sedum. Foto dawnedayContinuiamo il nostro viaggio esplorando i tetti verdi londinesi. Oggi vedremo un tetto inerbito con i Sedum. A questo genere di piante appartengono specie di climi caldi e asciutti e con terreni sciolti, non necessitano di irrigazione ed inoltre resistono abbastanza bene al freddo.

Negli impianti di Sedum viene generalmente utilizzata l'argilla espansa con spessore di 5-7 cm, sotto la quale è possibile disporre uno strato di materiale assorbente per creare una scorta d'acqua oppure delle strutture a "bicchiere" che fungono da piccoli serbatoi utili alla pianta nel periodo estivo, in cui sono frequenti piogge intense seguite da caldo.

Ma torniamo a noi e al nostro caso di studio: il tetto verde in questione risale al 1999; le specie scelte per l'intervento sono: Sedum album, S.acre, S.reflexum, S.spurium, S.pulchellum, S.sexangulare, S.hispanicum, S.kamtshaticum e Saxifraga granulata.

A distanza di 4 anni, nel 2002, si è notata una coperture uniforme su tutto il tetto e la presenza di alcune specie ruderali come la Stellaria media e, in alcune zone, anche dei muschi.

Notiamo quindi come sia più semplice gestire questo tipo di impianto rispetto al precedente, sia in termini di bisogno irriguo, sia in termini di manutenzione (è necessaria di tanto in tanto una scerbatura manuale).

Questo grazie alle caratteristiche ecologiche delle piante appartenenti al genere Sedum che sono senza dubbio le specie più ampiamente utilizzate, in Inghilterra e non, per il verde pensile estensivo.

Via | Urban Habitats

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: