Tuffiamoci

Spiaggia L’indagine annuale sulla qualità delle acque di balneazione dell’UE relativa al 2004 ha riscontrato risultati generalmente positivi per l’acqua marina: il 96% delle spiagge prese in esame, infatti, soddisfa i criteri di igiene stabiliti dalla direttiva sulle acque di balneazione del 1976.



Meno eccezionale, invece, la performance delle acque di balneazione interne: una zona di acqua dolce su dieci non è infatti in grado di soddisfare gli standard minimi prestabiliti (un vero e proprio peggioramento rispetto allo scorso anno).



La relazione, che riguarda 19.965 zone di balneazione in tutta l’Unione, ha rilevato che la qualità dell’acqua dei nuovi Stati membri è mediamente di poco inferiore a quella dei paesi dell’UE-15, sebbene le spiagge cipriote e slovene abbiano ottenuto ottimi risultati. Ora la Commissione europea teme però che alcuni paesi chiudano le zone di balneazione interne anziché procedere alla loro pulizia.

Info: https://europa.eu.int/water/water-bathing/index_en.html


Fonte: https://europa.eu.int/environment/news/print_news_it.htm

  • shares
  • Mail