Gli OGM salveranno il mondo dalla fame?

Campi di girasoli non ancora toccati dalle modifiche genetiche

Si terrà in Italia, a Erba in provincia di Como dal 24 al 27 giugno, la prima conferenza mondiale sugli OGM. Alla presenza di oltre 90 paesi, scienziati di tutto il pianeta si confronteranno sulle tecniche di modificazione genetica in vari campi.

La pressione di una una parte del mondo scientifico intorno agli OGM cresce in parallelo con le impennate dei prezzi dei prodotti alimentari e la carenza di grano, su governi, aziende alimentari e consumatori. Le resistenze di chi non condivide la scelta OGM riguardano la preoccupazione che tali colture non sono state studiate a sufficienza e che dunque possano presentare rischi per la salute e l'ambiente.

Il presidente della commissione agricoltura al Parlamento europeo , Neil Parish, ha detto che gli europei "devono essere più realistici" sulle colture geneticamente modificate: "Il loro cuore può essere a sinistra, ma le loro tasche sono a destra."E una nuova valutazione internazionale sul futuro dell'agricoltura, sostenuta dalla Banca Mondiale e dalle Nazioni Unite ha dato sostegno al ruolo dell' ingegneria genetica che potrebbe svolgere un ruolo di alleggerimento della fame grazie alla biotecnologia. In Europa, è bene ricordarlo, nel 2004 è caduta la moratoria contro gli OGM e la Commissione ha autorizzato l'importazione di 15 prodotti biotech.

A questo punto io vorrei raccogliere i vostri pareri, le vostre idee, le vostre soluzioni (scriveteli nei commenti) e stamparli, rilegarli, farne un dossier e consegnarlo agli scienziati presenti a Erba, nelle mani del Ministro dell'Agricoltura e a Mr. Neil Parish.

Via | NewYork Times
Foto | Flickr

»OGM pericolo o risorsa?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: