La trota marmorata nel bacino del Ticino

trote marmorate a rischio nei fiumi italiani. Foto Jaz pa pojdem

La trota marmorata (Salmo trutta marmoratus) e' una sottospecie endemica dell'Italia settentrionale che ha subito negli ultimi anni un forte calo demografico. Tra le cause, oltre all'ibridazione con la t. fario, vi sono il degrado degli habitat e la pesca eccessiva.

Il declino della marmorata e' un problema transfrontaliero e per fronteggiarlo nel bacino idrografico del fiume Ticino e' stato realizzato un progetto Interreg IIIA. Come primo passo si e' cercato di connettere i tratti d'acqua che erano stati artificialmente separati. Questo permette sia il rimescolamento genetico all'interno delle popolazioni (per scongiurare la deriva genetica per eccessivo incrocio tra consanguinei), sia l'accesso ai diversi habitat necessari nelle diverse fasi della vita delle trote (zone di frega, zone di alimentazione e rifugio, zone di crescita degli avannotti...).

Il secondo intervento e' stato di allevamento in cattività e ripopolamento dell'areale potenziale. Questo intervento dovrebbe spostare gli equilibri tra marmorate, fario e ibridi nuovamente a favore delle marmorate. Si ricordi che gli ibridi in questo caso sono fertili, quindi sarà impossibile rimuovere completamente i geni delle fario dalle prossime generazioni, ma se non altro si sarà limitato il danno.

Per chi fosse in zona, domani mattina alla biblioteca di Castelletto Ticino (NO) verranno presentati i risultati del progetto. Altri dettagli sono sul sito www.marmorataticino.org

  • shares
  • Mail