Al via la prima "Class action" contro i mangimi per conigli nani


La prima "class action" contro le multinazionali dei mangimi per conigli nani parte dall'associazione di consumatori CODICI (Centro per il diritto dei cittadini) che attraverso le pagine del loro sito riferiscono:


“Tra le principali cause di questa errata alimentazione, rileviamo gli ascessi dentali che richiedono interventi chirurgici di asportazione e drenaggio e conseguente terapia antibiotica - commenta la responsabile Ambiente CODICI, Valentina Coppola - che costituiscono un doppio danno per i consumatori: economico, poiché questi interventi necessitano di un veterinario specializzato; di tipo esistenziale poiché causa disagio ad un animale di compagnia”.

“Poiché tale dannosità è direttamente riferibile ai prodotti commercializzati- continua il segretario nazionale del CODICI, Ivano Giacomelli – il CODICI, con una nota al Ministero della salute e al Ministero dello sviluppo economico, invita all’immediato ritiro dal commercio dei mangimi per i conigli, nonché il risarcimento danni nei confronti dei soggetti danneggiati da tale prodotto e da noi raccolti”.




E chiariscono che essendo il coniglio un animale erbivoro , trova nel fieno, erba e verdure il suo mangime ideale, ma che i preparati che si trovano in commercio non rispettano questa sua necessità e contengono, invece, semi, granaglie o cereali. Queste miscele sono usate per i conigli di allevamento, la cui vita è più breve rispetto ai conigli da compagnia e per farli aumentare di peso.

Nel caso anche voi riteniate il vostro coniglietto vittima di una dieta sbagliata potete compilare il modulo di richiesta risarcimento e inviarlo a mezzo posta ordinaria a:

CODICI - Animali da Affezione
Viale Guglielmo Marconi, 94
00146 Roma
oppure per e mail a: classaction@codici.org

Foto | Flickr


Piccoli coniglietti

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: