Cambiamenti del clima e biodiversità nell'agenda della Prestigiacomo al G8 di Kobe

I cambiamenti climatici sono causati dalle emissioni di gas serraE' il primo appuntamento del nostro ministro per l'Ambiente Stefania Prestigiacomo che a Kobe in Giappone, assieme ai colleghi provenienti dalle aree G8 discuterà del cambiamento climatico e della perdita di biodiversità in vista dell' incontro formale il 7-9 luglio a Lago Toya nell'isola di Hokkaido, dove si inizieranno a tirare le somme sul Protocollo di Kyoto e sugli obiettivi per il 2012.

Padrone di casa il ministro per l'ambiente del Giappone Ichiro Kamoshida che ha incoraggiato i suoi omologhi, come pure i ministri di altre 10 nazioni, tra cui Cina, India e Corea del Sud e le organizzazioni internazionali che partecipano, a condividere opinioni su come combattere il riscaldamento globale e la perdita delle biodiversità, fenomeni che è stato riconosciuto, sono legati dallo stesso destino.

Richard Gutierrez dell'associazione Basilea Action Network, una delle quattro ONG che partecipano al dialogo ha detto che, sebbene il Giappone abbia elaborato le tre R (ridurre, riutilizzare e riciclare), altre nazioni in ambito G-8 hanno accelerato i "movimenti transfrontalieri di rifiuti pericolosi e rifiuti tossici", cioè il trasferimento di rifiuti dalle nazioni ricche alle nazioni in via di sviluppo. Il punto, però è che nazioni emergenti, come Brasile, Cina e India non sono ancora tenute a fissare obiettivi numerici per la riduzione delle emissioni di gas serra.

Via | Daily Yomiuri, Xinhua
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail