Sterilizzare i cani aiuta a combattere il randagismo

cane dietro le sbarreSecondo il Ministero della Salute ogni anno, all’inizio dell’estate vengono abbandonati sulle strade circa 135 mila animali, tra cani e gatti. L'80% di loro muore durante incidenti, per malattia o per fame. Chi sopravvive, spesso finisce dietro le sbarre di un canile sperando nell’adozione di una famiglia.

Quest’emergenza abbandoni si può combattere sia adottando un trovatello, invece di acquistarlo, sia evitando che altri animali si vadano ad aggiungere ai 600 mila i cani e 2,6 milioni i gatti che vivono rinchiusi in una gabbia. Per questo motivo sterilizzare il proprio amico a quattrozampe può diventare un atto di rispetto per chi è stato meno fortunato.

La campagna di informazione della LAV, in collaborazione con le associazioni di veterinari Anmvi e Fnovi, sottolinea sia i benefici sanitari che derivano della sterilizzazione, come la riduzione dei tumori mammari o di quello alla prostata, l’eliminazione del cancro uterino, la prevenzione di gravi patologie, sia l’eticità di questa scelta. Anche se si riuscisse ad affidare tutti i cuccioli del proprio cane o gatti, infatti, si priverebbe della preziosa possibilità di affidamento uno dei tanti ospiti custoditi nei canili.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: