Volkswagen presenta Golf Twin Drive ibrida dal cuore elettrico

Forse sarà proprio questo il futuro delle auto, proprio come lo immagina Volkswagen che ha introdotto un prototipo “VW plug-in” ibrido della serie Golf-TwinDrive con motore diciamo “tradizionale” più un motore elettrico che potrà essere alimentato anche da pannelli fotovoltaici o da torri eoliche. In pratica (se ho compreso bene il senso dell’articolo) avverrà il


Forse sarà proprio questo il futuro delle auto, proprio come lo immagina Volkswagen che ha introdotto un prototipo “VW plug-in” ibrido della serie Golf-TwinDrive con motore diciamo “tradizionale” più un motore elettrico che potrà essere alimentato anche da pannelli fotovoltaici o da torri eoliche. In pratica (se ho compreso bene il senso dell’articolo) avverrà il contrario di quello che accade attualmente alle auto ibride: non sarà più un motore a combustione ad alimentare il motore elettrico, ma sarà il motore elettrico a lavorare supportato da una piccola percentuale di energia ricavata dalla combustione. Il progetto è sostenuto dal Governo Federale tedesco e riguarderà una flotta di 20 auto.

Vi sono otto partner che partecipano alla “Flotta prova: guida di veicoli elettrici” (Flottenversuch Elektromobilität). Volkswagen AG è il leader del progetto, con E. ON (fornitore di energia) e LTC / Gaia e Evonik / Li-Tec (fornitore di batterie a ioni di litio) come principale partner. Contribuiscono alla ricerca anche il Fraunhofer Gesellschaft Heidelberg – Istituto per l’Energia e la ricerca ambientale (Ifeu)- il Centro tedesco per la Tecnologia aerospaziale (DLR), e la Vestfalia Wilhelms Università di Münster.

Golf Twin Drive



Il progetto vuole dimostrare che è possibile usare l’elettricità attinta da fonti rinnovabili come eolico e fotovoltaico per alimentare fino a 20 PHEV (plug-in hybrid electric vehicle), una flotta di prova nel mondo reale. Il progetto valuterà anche l’utilizzo dei vari metodi di integrazione dei veicoli elettrici (V2G) e di come stabilizzarne l’alimentazione.
Spiega il Prof. Martin Winterkorn, CEO di Volkswagen AG:

Al momento un ‘automobile del genere è impensabile senza un elevato rendimento a diesel o benzina . In futuro però, e questo è certo, ci saranno motori alimentati da un cavo di alimentazione.Su questa strada ci stiamo incamminando per rinnovare i motori (TDI / STI) combinati con motori elettrici e batterie ad alta efficienza c per creare sistemi avanzati di propulsione. Nel quadro della flotta di prova, ci sarà la distribuzione fino a venti veicoli con il nuovo sistema di trazione. Diversa da quella attuale dei veicoli ibridi , va sottolineato che il TwinDrive-e questo è decisivo-consente lunghi percorsi in modalità elettrica. Mentre su un tipico modello ibrido il soggetto principale resta il motore a comustione qui sul Twin drive è vero l’opposto: il motore diesel o a benzina completa l’E-motore.

Il progetto prevede il caso del tipico pendolarismo cioè 100km al giorno dove la Golf TwinDrive consuma 8 kWh di energia elettrica e 2,5 litri di carburante. Insieme, motore elettrico e motore a combustione arrivano fino a 130 kW (174 cv).

L’obiettivo è di tenere alta l’efficienza dei motori abbattendo i consumi e secondo Volkswagen può avvenire solo grazie alle sinergie da i diversi componenti che formano la produzione di un auto: dall’ industria automobilistica, industrie produttrici di batterie e di energia.

Via | Greencar Congress
Foto | Greencar Congress, Autoblog

Ultime notizie su Energie rinnovabili

Le energie rinnovabili sono delle forme di energia considerate inesauribili, o comunque di durata più lunga rispetto alla vita umana: alcuni esempi sono l'energia ricavata dal sole, dal vento, dall'acqua, dalla terra. Esistono [...]

Tutto su Energie rinnovabili →