Diritti al mare, diritti del mare

Parte la tredicesima Campagna nazionale “Diritti al mare, diritti del mare”, promossa da VAS (Verdi Ambiente e Società) in collaborazione con NADD Europe (associazione nazionale attività natatorie e subacquee) , HSA Italia (organizzazione internazionale di subacquea per disabili) Solo nel 2007 sono state raccolte 3600 segnalazioni che hanno riguardato: mancanza delle distanze di sicurezza (589

Parte la tredicesima Campagna nazionale “Diritti al mare, diritti del mare”, promossa da VAS (Verdi Ambiente e Società) in collaborazione con NADD Europe (associazione nazionale attività natatorie e subacquee) , HSA Italia (organizzazione internazionale di subacquea per disabili)

Solo nel 2007 sono state raccolte 3600 segnalazioni che hanno riguardato: mancanza delle distanze di sicurezza (589 segnalazioni) con imbarcazioni e moto d’acqua troppo vicine alla costa ed ai bagnanti;inquinamento cattivo funzionamento dei depuratori o assenza di depurazione, scarichi abusivi (543 segnalazioni) ; abusivismo edilizio (569 segnalazioni); disservizi di vario genere (369 segnalazioni); spiagge sporche (363 segnalazioni); assenza di segnaletica adeguata (182 segnalazioni); moria di pesci (79 segnalazioni).

Le regioni più colpita sono la Campania con (678 segnalazioni), la Calabria con (609 segnalazioni) ed il Lazio con (563 segnalazioni).

E dunque è stato riattivato il numero verde gratuito 800.866158, in funzione 24 ore su 24 con segreteria telefonica, a cui è possibile accedere da tutta Italia per segnalare:

  1. casi di inquinamento della spiaggia, del mare e dei corsi d’acqua;
  2. preclusione di accessi al mare; ingombro della battigia non soggetta a concessione, che quindi deve rimanere libera ed accessibile a tutti;
  3. mancanza di accessi e strutture per disabili;
  4. incuria dei varchi tra gli stabilimenti (la pulizia è a carico del concessionario della spiaggia);
  5. tariffe improprie o obblighi di comprare “pacchetti” comprendenti servizi non richiesti oltre all’ingresso (sdraio, ombrelloni, cabine in abbonamento stagionale, ecc.);
  6. natanti a motore troppo vicini alla spiaggia;
  7. casi di abusivismo edilizio;
  8. disservizi, sopruso, casi di inquinamento e di violazione delle norme vigenti, che avvengono lungo le coste del nostro paese.

Le segnalazioni potranno essere fatte anche a mezzo e-mail a [email protected] corredate anche da foto. E le denunce saranno girate immediatamente agli organi competenti per un immediato intervento.

La campagna è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero dei Trasporti, dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto, dal Commissario Delegato per il superamento dell’Emergenza del bacino del Fiume Sarno.

Ultime notizie su Inquinamento

Notizie, metodi per disinquinare, illeciti ed ecomafie

Tutto su Inquinamento →