Pinguini sempre più a rischio d'estinzione

pinguino di magellanoLa ciondolante marcia dei pinguini sta subendo un impressionante calo. Dai 400mila esemplari presenti nei tardi anni ‘60 nella colonia di Punta Tombo, in Argentina, una delle più grandi del mondo, si è passati ad averne solo 200 mila, secondo un censimento del 2006 . In Africa, invece, da circa un milione e mezzo, se ne contano ora poco più di 60 mila.

Le cause di questa strage demografica sono una combinazione di riscaldamento globale, inquinamento marino da idrocarburi, diminuzione delle riserve di pesce, turismo e progresso. Questi sono i preoccupanti dati che ci vengono da una ricerca dell’ Università di Washington, i cui biologi ci mettono in guardia sulle possibili conseguenze.

Questo costante calo, infatti, è un segnale che gli Oceani sono a rischio e che sono seriamente minacciati anche quegli habitat non troppo vicini all’uomo. Ad oggi, 3 specie di pinguini sono a rischio di estinzione e 7 sono considerati vulnerabili. Questo, secondo gli scienziati, dovrebbe essere un campanello d’allarme in quanto la stessa sorte potrebbe toccare ad altre specie e forse anche agli esseri umani.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail