La Juventus è la prima squadra di calcio italiana a ridurre le emissioni di Co2

Juventus pianta alberi

La Vecchia Signora del calcio italiano, la Juventus è stata la prima società di calcio ad impegnarsi per ridurre la Co2: il "Bosco Juventus" conta 26 alberi appena piantati, uno per giocatore a simboleggiare la volontà d'impegnarsi almeno per neutralizzare gli effetti degli spostamenti durante il ritiro di Val Rendena. Sono state stimate 13 tonnellate di Co2 emesse per cui la compensazione avverrà attraverso la realizzazione di un progetto di forestazione nel Parco Adamello Brenta che potrà beneficiare di "apporti della società" per continuare a vivere.

I nostri affezionati lettori non si faranno cogliere impreparati dinanzi a quest'iniziativa: nessuno si permetterà di ridurla ad operazione pubblicitaria e possiamo apprezzare la volontà e l'obiettivo finale di quest'iniziativa. D'altro canto però non possiamo negare il benefico effetto di queste operazioni sui numeri dei bilanci societari.

Nonostante tutto noi di Ecoblog.it apprezziamo l'iniziativa della storica società di calcio torinese e speriamo che sia l'apripista per iniziative simili di molte altre squadre. Ci sentiamo solo di suggerire l'uso del green marketing per sviluppare un merchandising più eco-sostenibile: siamo certi che esistono al mondo diversi eco-tifosi juventini.

Via | Comunicato Stampa AzzeroCo2

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: