Polveri sottili e rischio di trombosi in Lombardia

polveri sottili e malattie connesseRespirare polveri sottili aumenta il rischio di trombosi venosa profonda. A questa conclusione, pubblicata sul Journal of the American Medical Association, e' giunto il gruppo di ricerca guidato da Andrea Baccarelli analizzando l'esposizione alle PM10 dei soggetti a cui veniva diagnosticata una trombosi o che venivano controllati dopo averne avuta una.

Per ogni aumento di 10 microgrammi per metro quadrato di particolato, il rischio di trombosi venosa profonda aumenta del 70 per cento. La trombosi e' una coagulazione anomala del sangue.

Lo studio e' stato svolto in Lombardia, con il contributo della regione e della Fondazione Cariplo. Sono stati analizzati 870 pazienti, su 1210 controlli, tra il 1995 e il 2005. Ora mi auguro che qualcuno legga questi dati prima di decidere quali misure prendere per limitare l'esposizione alle polveri sottili della popolazione. Misure come un serio supporto alla mobilità sostenibile che riducano i giorni di sforamento del parametri della qualità dell'aria e non dei palliativi per far cassa.

» Exposure to Particulate Air Pollution and Risk of Deep Vein Thrombosis on JAMA
» Il PM10 nuovo fattore di rischio ambientale per la Trombosi Venosa Profonda su MolecularLab

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: