Progetto Bumblebee per ripopolare l'entomofauna (e per fare bella figura)

Salvaguardia dei bombi ed altri pronubi. Foto di kaibara87Syngenta, nota industria di pesticidi ha avviato, prima in Inghilterra e recentemente in Umbria, un progetto che mira ad aumentare la biodiversità nelle campagne. Nel 2007 è partito il progetto nel suolo inglese ed i risultati prodotti sono stati così incoraggianti (la popolazione dei soli bombi ha visto incrementarsi dell'800%) che hanno pensato di riproporlo anche nel Bel Paese.

In estrema sintesi il progetto consiste nel coltivare delle strisce di terreno con specie ad elevata produzione di polline e nettare e che consentano delle fioriture continue da maggio a settembre in modo tale da permettere all'entomofauna il sostentamento. Il progetto a mio avviso è furbo: da un lato riduce il problema derivante dalla moria di api facendo contenti gli agricoltori, dall'altro serve alla stessa Syngenta per un green-washing.

Dite che io sia un po' troppo cinico e che effettivamente Syngenta stia cercando di porre rimedio? Può anche essere così, chi può dirlo. Ormai gli interessi e le dietrologie farebbero sospettare chiunque e diventa difficile credere/sperare in crisi mistiche di chi ci vive con quei forti interessi. A voi la parola.

Via | L'informatore Agrario (articolo in pdf scaricabile)
Foto | kaibara87

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: