Mini eolico, come costruirsi un impianto: i corsi e i manuali

Costruirsi il proprio mini impianto eolico? C'è un corso organizzato in varie regioni che insegna come fare usando materiali di recupero. L'ultimo terminato due giorni fa si è tenuto a Matera e gli otto corsisti (ingegneri, artigiani, impiantisti e disoccupati) hanno tirato su le loro torri eoliche per totale di 1 kW. E l'impianto è stato poi sorteggiato tra i partecipanti. Il corso, è organizzato dalla Energymanagerteam (Emt) in collaborazione con Cna-Spazio energia di Matera.

L'idea è mutuata dalle teorie di Hugh Piggott e il corso è stato tenuto dall' Ing. Antonio Cecere, docente di elettrotecnica all' I.P.S.I.A. di Fasano, nonché autore di articoli su Fare elettronica e traduttore ufficiale del manuale di Piggott dedicato alla costruzione dei mini impianti eolici.

Leggo sul sito dell'Ing. Cecere che il manuale contiene:

istruzioni passo-passo per la costruzione di un alternatore a “flusso assiale”, per la modellazione delle pale e per la saldatura di un telaio metallico, ai fini della realizzazione di un generatore eolico da 500W, di uno da 100W e di uno da 1000W con tre pale, utilizzabile per la ricarica di accumulatori (12, 24 o 48 V in corrente continua). C’è la lista completa dei materiali, dei fornitori e degli attrezzi di lavoro. Il progetto è basato sull’esperienza venticinquennale dell’autore nella costruzione e nell’addestramento a costruire piccoli generatori eolici con un minimo di attrezzatura tecnica. La traduzione italiana è ordinabile all'indirizzo awttce@tin.it a 20 euro.

Ma vi chiedo, ci sono problemi di omologazione? O questa riguarda solo quegli impianti grid-connected e non i sistemi a isola? Avete esperienze di omologazione di mini impianti eolici? Ce le raccontate?

Via | La Gazzetta del Mezzogiorno
»Il sito di Hugh Piggott
»Istruzioni per la costruzione del rotore (trad. di Cecere dell'articolo di Piggott)
»Intervista a Hugh Piggott

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: