We can solve it. Al Gore lancia la sua sfida: 100% dell'energia dalle rinnovabili entro 10 anni

Se Barack Obama dice:"Se po' ffà", Al Gore ribatte: "Saddà ffà". E invita tutti gli americani a pretendere a questo punto della storia qualcosa di più dai politici che li andranno a rappresentare e sopratutto a mettere in pratica il libero arbitrio e a scegliere: convertire tutte le fonti energetiche in rinnovabili entro i prossimi 10 anni. Insomma, qualcosa che vada molto oltre la rivoluzione e che sia messo in pratica quasi nell'immediato. Parte così la campagna We can solve it dove Al Gore parla apertamente di una classe politica non adeguata alle scelte che attendono l'America in futuro. Dice nel suo discorso:

Per essere sicuri, diraggiungere l'obiettivo del 100% di energie rinnovabili e pulite entro 10 anni dobbiamo superare molti ostacoli. Attualmente, ad esempio, non abbiamo una rete nazionale unificata che sia sufficientemente avanzata per collegare le zone dove il sole splende e il vento soffia verso le città da est a ovest la dove sia necessaria l'energia elettrica. Le condizioni delle infrastrutture della nostra rete nazionale sono spesso critiche.

Naturalmente il più grande ostacolo per affrontare la sfida del 100% di energia da fonti energetiche rinnovabili in 10 anni è nella profonda disfunzione del nostro sistema politico e nella nostra auto-disciplina. Negli ultimi anni, la nostra politica ha avuto la tendenza verso proposte di piccoli atti politici volti ad evitare illeciti in interessi particolari. La nostra democrazia è sclerotica proprio quando le si chiede audacia. Il sistema è disfunzionale nel momento in cui la risposta all'aumento dei prezzi della benzina è aumentare le perforazioni.
  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: